FORMAZIONE

Non c’è discussione: la migliore formazione la si ottiene sul campo. Praticando! A integrazione di ciò possono esserci ottime occasioni di crescita professionale (magari più teoriche), ma altrettanto utili per tenere il passo dei mutamenti della società in cui viviamo. In questo la professione giornalistica fa da formidabile "passepartout": consentendo l'accesso a sempre nuovi scenari sociali e culturali. Portandoti a esplorare temi, ambiti e materie che diventano poi un utile bagaglio di nozioni e conoscenze nel lavoro con le aziende! Interesse per cose nuove, multidisciplinarietà (ma anche chiedersi sempre il "perché" dei fenomeni), sono soft skills molto utili quando ci si occupa di comunicazione d'impresa. 

Developing a communication plan

press to zoom

Marketing and not conventional communication

press to zoom

La tempesta perfetta. Giudizi e recensioni cattive. Come replicare sui Social.

press to zoom

Specialista in Europrogettazione e Finanziamenti Europei.

press to zoom

Come comunicare il meteo e i cambiamenti climatici.

press to zoom

Il personal branding del giornalista. L'autopromozione dell'addetto stampa.

press to zoom